Diamo voce al rispetto.

Le libertà ed i diritti di cui oggi godiamo non sono sempre stati parte della vita di chi ci ha preceduto: derivano da sacrifici e dure battaglie per ottenere che fossero riconosciuti.

Oggi, alcuni di questi diritti sembrano minacciati. Il rifiuto alla libertà di identità ed della effettiva (non quella che si sente continuamente ribadire da certi politici sui media in questi giorni) tutela di chi troppo spesso è oggetto di violenze per il suo orientamento sessuale rappresenta una grave minaccia e rappresenta, in fine dei conti, esso stesso una forma di volenza. Per questo è necessario mobilitarsi per essere presenti a testimoniare quanto si creda in tali diritti.

In questi giorni si sta discutendo al Senato la legge Zan. Poiché l'oscurantismo di una certa parte politica sta minando l'approvazione della legge, è necessario tornare ancora una volta in piazza per difendere i diritti di tutti, non solo della popolazione LGBT+.

Il Biellese deve fare la sua parte. Il Groviglio, in collaborazione con altre associazioni e Partiti organizza una manifestazione di informazione a favore della Legge Zan. L'appuntamento sarà a Biella il 31 luglio in Via Italia angolo via Battistero alle ore 17,30. Chiediamo la presenza di tutte le persone a cui stanno a cuore i diritti di tutti.

Non venite da soli: portate i vostri coniugi, i vostri figli, i vostri amici, e chiediamo ad alta voce che questa legge venga approvata senza ulteriori modifiche. Chiediamo con forza che vengano condannate le continue aggressioni alle persone lgbt e cerchiamo di sensibilizzare in ogni modo l'opinione pubblica con un’informazione corretta sulle tematiche che riguardano questa legge.

La libertà e la vita di tutte le persone che formano la nostra società vanno tutelate e difese. Anche la semplice presenza ad una manifestazione come questa rappresenta un grido per il rispetto di quei diritti di libertà oggi pericolosamente attaccati.

Abbiamo bisogno di te, della tua presenza, del tuo impegno. Ti aspettiamo. Grazie