By Sara Giraudi 18 Febbraio 2022


È attivo a Carmagnola il primo sportello di ascolto e di informazione rivolto alle persone LGBTQIAP+ e ai loro familiari, nato dalla collaborazione tra AGEDO Torino e il circolo Margot.
Lo sportello è aperto ogni primo e terzo sabato del mese, dalle 15.00 alle 17.30, presso i locali di via Donizetti, 23.
L’obiettivo dell’iniziativa è supportare i genitori e le famiglie nel percorso di coming out dei figli e delle figlie lesbiche, gay, bisessuali, trans*, poliamorose, +.
La linea d’azione è la stessa adottata da AGEDO, associazione nata nel 1993, che conta più di 35 sedi territoriali e diversi punti di ascolto a livello nazionale. AGEDO si impegna a lavorare nel sociale, per ridurre e abbattere i pregiudizi, le paure e gli stereotipi relativi all’identità sessuale, con l’obiettivo di educare al rispetto delle persone LGBTQIAP+ e ad intervenire contro ogni forma di discriminazione.
Le sue attività sono mirate, nello specifico, a offrire ascolto e accoglienza alle famiglie; prevenire il disagio giovanile attraverso un’informazione corretta e la sensibilizzazione del mondo della scuola; promuovere all’interno delle istituzioni e della cittadinanza i temi del rispetto di tutte le persone e di tutte le soggettività, nell’ottica della promozione di una cultura dell’accoglienza, della relazione e della valorizzazione delle differenze; contrastare la violenza, l’esclusione e le discriminazioni basate sul genere e l’orientamento sessuale a partire dal contesto familiare.
Grazie al supporto di AGEDO Torino, lo sportello – aperto a tutta la cittadinanza – si presenta quindi come uno spazio gratuito di informazione, ascolto, supporto qualificato, confronto, che garantisce massima riservatezza e discrezione. Saranno gli operatori di AGEDO ad occuparsi dell’accoglienza e del supporto alle richieste dell’utenza, affiancati dai volontari del Margot. Oltre al semplice colloquio, saranno organizzati momenti di confronto ed eventi di sensibilizzazione su diversi temi.
“Come associazione, siamo felici di poter offrire uno spazio di incontro e di confronto. Lo sportello ha l’obiettivo di promuovere una cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, inserendosi all’interno degli altri servizi già attivi al circolo”, spiega la presidente del Margot, Alina Seiceanu.
È possibile contattare lo sportello durante gli orari di apertura del servizio tramite email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., cellulare 351 7847562 (anche whatsapp)
oppure visitando il sito web www.circolomargot.it/progetti/sportelloagedo/

tratto da : Corriere di Carmagnola

 
IL DDL ZAN viene definitivamente cancellato al Senato.
Oggi è un brutto giorno ma non è la fine del mondo. Siamo stati uniti nel sostenere questa battaglia. Ricordo che tutti abbiamo sostenuto il NO ad accordi al ribasso e che meglio niente di una brutta legge. Spero che il movimento LGBT+ non si divida nuovamente e serri le fila. Proviamo a prendere l'iniziativa non solo subirla. Io vorrei ringraziare Zan, Maiorino e Cirinnà e tutti coloro che di sono battuti. Avanti.

La conferenza dei capigruppo del Senato ha calendarizzato la ripresa della discussione della legge contro l'omotransfobia per il 27 ottobre. 

Il disegno di legge avrebbe contrastato i crimini d’odio motivati da questioni legate all’orientamento sessuale, l’identità di genere, la misoginia e l’abilismo.
Sono fuori dalla protezione da parte dello Stato, dunque, anche le persone disabili e le donne.

https://www.gaypost.it/tagliola-legge-zan-senato-non-tutela-persone-lgbt?fbclid=IwAR21kGcaDbgTaqpiC-RrfdIod2xB-X8v8JXrI2-2r_S5zRVAuB8vlOtLfhA



Carissim*,
ci sono grandi novità delle ultime ore riguardo il nostro Pride.
 
Ieri mattina Alessandro Battaglia e Margherita Jannon, essendo stati convocati, si sono recati ad un incontro con il Questore di Torino, il quale ha comunicato che il Ministero dell'Interno, con una circolare chiarificatrice, ha stabilito che in zona bianca possono svolgersi manifestazioni dinamiche.
 
Questa importante novità ha nuovamente mescolato le carte nella organizzazione del nostro PRIDE che ritorna ad essere una 
GRANDE PARATA IN MOVIMENTO.
 
Dati i tempi strettissimi, non riusciamo a riproporre la prima data del 18, ma trasformeremo la manifestazione del 25 settembre nel tradizionale Torino Pride che seguirà il consueto percorso con partenza alle 16,00 da corso Principe Eugenio, proseguire in corso San Martino, piazza 18 dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po per concludersi in piazza Vittorio Veneto dove sarà installato un palco.
 
Prepariamoci, quindi, a dar vita ad un GRANDE PRIDE, la Marcia dei Diritti per tutte, tutti e tuttu. 
Prepariamoci a colorare le strade di Torino con i colori dell'Arcobaleno LGBTQIA+, 
La nostra Città, il nostro Paese, sta attraversando momenti difficili e noi dobbiamo continuare a chiedere con forza, con la nostra presenza nelle strade, una società più equa, non discriminante e accogliente.
 
Noi stiamo correndo come non mai per rendere tutto ciò possibile. Confidiamo, come sempre, sul vostro aiuto per fare di questo Pride un evento indimenticabile!
 
Angela Mazzoccoli
per la Segreteria del Coordinamento Torino Pride
 
Coordinamento Torino Pride GLBT
Via Bernardino Lanino 3A | 10152 Torino