CISGENDER: aggettivo usato nell'ambito degli studi di genere (gender studies) e sessuologia per indicare "qualcuno a proprio agio con il genere che gli è stato assegnato alla nascita".
Cisgender viene utilizzato in senso opposto a TRANSGENDER. Indica la condizione di concordanza tra il sesso biologici, l'identità di genere (sentirsi e identificarsi come uomo o donna) e il ruolo di genere (aspettative sociali rispetto a come sono e cosa fanno o desiderano gli uomini e le donne).
La definizione di cisgender è applicabile alla maggioranza degli individui.

CISSESSISMO: visione del mondo che considera come sane solo le persone cisgender e discrimina le persone trans* in quanto considerate “portatrici di disturbi psichiatrici”.

COMING OUT: la decisione di dichiarare la propria omosessualità. Deriva dalla frase inglese coming out of the closet , cioè uscire allo scoperto, venir fuori. In senso più allargato il coming out rappresenta tutto il percorso che una persona compie per prendere coscienza della propria omosessualità, accettarla, iniziare a vivere delle relazioni sentimentali e dichiararsi all'esterno.